Nome in codice Caesar. Detenuti siriani vittime di tortura

This event has expired

Nome in codice Caesar. Detenuti siriani vittime di tortura

Il 23 Giugno alle ore 17,00 presso il Museo Diocesano di Catania sarà inaugurata la mostra fotografica “Nome in codice Caesar: detenuti siriani vittime di tortura”, in concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato (celebrata il 20 giugno). Le immagini scioccanti della Mostra (VIETATA AI MINORI DI 18 ANNI) voluta fortemente a Catania dal CO.P.E. dopo aver girato il mondo, mirano a far riflettere l’opinione pubblica sulla situazione di rifugiati e richiedenti asilo, sui contesti e le condizioni da cui scappano costoro. La mostra verrà inaugurata all’interno dell’Assemblea Ordinaria dei soci del CO.P.E. alla presenza del Presidente Michele Giongrandi e dei soci tutti; presenterà la mostra Valeria Gallitto(Referente per la Comunicazione del CO.P.E.), condurranno il dibattito in ambito internazionale, il Direttore del CO.P.E. Manuele Manente e il Dott. Ugo Tramballi, giornalista de “IlSole24Ore” e consulente ISPI di Politica Internazionale.
La mostra sarà aperta al pubblico da LUNEDI’ 25 A SABATO al 30 GIUGNO, ORARI: 9,30-13; 14-17,30 PRESSO VIA BISCARI N. 10 (traversa di Via Etnea, successiva alla Chiesa della Collegiata).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.