Home > Progetti > Dreaming out Loud

Click here for English version

“Dreaming Out Loud”: Building a more inclusive and tolerant Europe engaging youth in receiving refugees

“Dreaming out Loud: costruire un’Europa più inclusiva e tollerante impegnando i giovani nell’accoglienza dei rifugiati”, è un progetto Erasmus+ (KA2 Strategic Alliances in the field of Youth, n. 2016-2-ES02-KA205-008151) volto a sviluppare nuovi strumenti formativi per incoraggiare i giovani Europei a sognare un’Europa diversa, più inclusiva, più tollerante, che rispetti i diritti umani e impegnata nei confronti della popolazione rifugiata, che arriva ai nostri confini.

L’obbiettivo principale è quello di generare messaggi positivi da divulgare e stimolare proposte politiche positive per una convivenza rispettosa e coerente tra la cittadinanza Europea e i cosiddetti “nuovi arrivati” (immigrati, rifugiati e richiedenti asilo). Promuovendo il concetto di multiculturalismo e della comprensione, in particolar modo fra i giovani Europei, il progetto mira a favorire la partecipazione politica e la cittadinanza attiva in modo da generare nuove retoriche positive e tolleranti nei confronti della popolazione rifugiata.

Lo scopo del progetto è dunque quello di formare giovani europei e minori non accompagnati richiedenti asilo, attraverso metodi innovativi, ovvero realizzazione di laboratori su “comunicazione non violenta e accoglienza dei rifugiati”, composto da dinamiche di gruppo e produzione di materiale video fotografico per realizzare una campagna di comunicazione “Social” al fine di:

  • Aumentare la consapevolezza sociale e abbattendo gli stereotipi su migranti, rifugiati e richiedenti asilo
  • Creare messaggi positivi per affrontare la crisi migratoria
  • Promuovere i processi di accoglienza (no ai contenuti che incitano al razzismo, alla violenza e all’odio)
  • Realizzazione di Tavole Rotonde, con le parti sociali e gli enti locali, per generare nuove proposte in un Europa più inclusiva (advocacy and Lobbying)

I principali temi trattati sono: consapevolezza sociale, cittadinanza attiva e partecipazione, solidarietà, creatività, pensiero critico, iniziativa giovanile, alfabetizzazione digitale, advocacy sociale e politica.

Il progetto è coordinato dall’associazione spagnola Jovesolides, con sede a Valencia e gli altri partner provengono: Italia, Svezia, Polonia, Macedonia, Grecia, Giordania.