Home > Progetti > Hockey Tanzania

Hockey Tanzania – Progetto realizzato in collaborazione tra COPE ONG e Tanzania Hockey Association

Lo sport come strumento di sviluppo socio-economico per giovani tanzaniani

“Sport has the power to change the world. It has the power to inspire. It has the power to unite people in away that little else does. It speaks to youth in a language they understand. Sport can create hope where ones there was only despair.” (Nelson Mandela)  

L’attività del progetto Hockey è nata su iniziativa personale della volontaria Valenina Quaranta[1], attualmente Responsabile Paese del Co.P.E.  a Dar es Salaam (Tanzania), iniziando in un primo momento attività di allenamento con un gruppo di ragazzi nel quartiere vicino all’ufficio. Successivamente, nel Giugno 2013, su richiesta della Federazione Tanzaniana Hockey, Valentina, appoggiata fin da subito dal Co.P.E. ha rimesso in piedi la squadra femminile tanzaniana ormai inattiva da quasi una decina di anni. Valentina ha iniziato ad allenare le giocatrici, molte delle quali diventate madri nel frattempo, con molti problemi dovuti alla scarsità di materiale, assenza di infrastrutture adeguate, opposizione da parte delle famiglie, condizione di povertà tale che anche pagare il trasporto per andare al campo rappresentava un costo non affrontabile. Nell’arco di tre mesi è stata messa in atto una campagna di raccolta fondi che ha permesso di raccogliere le attrezzature ed i soldi necessari per affrontare le spese degli allenamenti e delle trasferta in Kenya in occasione delle Coppa d’Africa del Settembre 2013. Per la squadra tanzaniana femminile si è trattato della prima partecipazione in assoluto ad una competizione interazionale ufficiale di questo genere.

In seguito, il progetto si è espanso attraverso la nascita di altre squadre femminili e maschili, la formazione di giovani allenatori ed allenatrici che attualmente insegnano delle scuole primari e secondarie di Dar es Salaam e in alcune regione della Tanzania.

Attività svolte e risultati raggiunti

1.Partecipazione a competizioni internazionali: dal 2013 ad oggi le nazionali tanzaniane femminili e maschili hanno partecipato per la prima volta ad una serie di competizioni internazionali di altissimo livello, tra cui:

  • Coppa d’Africa 2013 (Nairobi, Kenya): 4° posto (femminile)
  • Coppa d’Africa per Club 2013 (Kampala, Uganda): 5°posto (femminile)
  •  Qualificazioni alla Coppa del Mondo 2014 (Nairobi, Kenya):  3° posto (femminile) 4° posto (maschile)
  • Coppa d’Africa per Club 2014 (Bulawayo, Zimbabwe): 6° posto (femminile)
  • Qualificazioni alle Olimpiadi (Johannesburg, Sud Africa): 8° posto (femminile), 8°posto (Maschile)
  • Coppa d’Africa U21: 4°posto (femminile) e 5° posto (maschile)

2. Programma di formazione:

A partire dal 2014 è stato avviato un programma di formazione tecnica continua con l’obiettivo di istruire giovani giocatori, giocatrici e insegnanti di educazione fisica a diventare allenatori. Fino ad oggi sono stati formati 80 allenatori, di cui 60 di livello “base” e 20 di livello “intermedio”. Il programma di formazione include non solo le tecniche di base dell’Hockey su prato, ma anche nozioni di base di psicologia infantile e team management. L’obiettivo è quello di aumentare il numero di allenatori locali che possano insegnare la pratica dell’Hockey su prato e diffonderla tra i giovani tanzaniani nelle zone periferiche di Dar es Salaam, contribuendo alla riduzione del tasso di giovani coinvolti in attività a rischio. I corsi di formazione vengono organizzati periodicamente due volte all’anno, grazie al coinvolgimento di allenatori esperti provenienti dall’Europa tramite la Twende Hockey Foundation, organizzazione olandese nata con lo scopo di supportare lo sviluppo dell’Hockey in Tanzania. Attualmente 4 degli allenatori formati fino ad oggi, sono retribuiti dalla fondazione Twende e allenano in quattro zone diverse di Dar es Salaam.

3.Hockey nelle scuole e nelle comunità locali: 

Dal 2014, parallelamente alla formazione di allenatori locali, si è iniziato un programma di insegnamento di questo sport ai giovani delle scuole di Dar es Salaam e di alcune regioni della Tanzania. Sono i giocatori stessi, una volta ricevuto il corso di formazione, ad insegnare l’Hockey a bambini, ragazzini e adulti. Attualmente viene insegnato in:

  • 13 scuole primarie e 9 scuole secondarie : Dar es Salaam, Bagamoyo, Lindi, Tanga, Arusha
  • 4 squadre di quartiere di Dar es Salaam
  • Università di Dar es Salaam

I beneficiari sono: 400 bambini\e dagli 8 ai 12 anni, 250 ragazzini/e dai 12 ai 18 anni, 300 giovani sotto i 30 anni.

4.Programma di imprenditoria e accesso a micro-credito

Il programma iniziato nel 2015 con una fase sperimentale di supporto allo sviluppo economico delle giocatrici tra i 18 e i 30 anni della squadra femminile Twende di Dar es Salaam, tutte provenienti da una scarsa condizione socio-economica. Con l’obiettivo di dare loro opportunità di intraprendere una piccola attività imprenditoriale, è stato iniziato un programma di accesso al micro-credito, con un fondo iniziale messo a disposizione delle ragazze per avviare le loro attività. Ogni due mesi le ragazze contribuiscono ad incrementare il fondo per gestire le spese della squadra, in cambio dei finanziamenti per le loro start-up.

[1] Ex giocatrice di Hockey su prato a livello agonistico con presenze nel campionato Femminile di Serie A dal 1998 al 2010 e in Nazionale Italiana Femminile Giovanile e Senior dal 2000 al 2010.

Visita il sito di Hockey Tanzania per sapere di più ed essere sempre aggiornato sulle novità!