IPA-Insieme Per l’Ambiente-Sensibilizziamo le nuove generazioni sulla giustizia climatica, è un progetto della durata di 18 mesi che ha come obiettivo generale quello di promuovere azioni, a tutti i livelli per combattere gli effetti del cambiamento climatico.

Obiettivi specifici:

  • Accrescere le conoscenze delle giovani generazioni al fine di stimolare la cultura della sostenibilità ambientale attenta alla promozione di un modello di sviluppo sostenibile e facilitare la relazione con la società, il mondo della scuola e del lavoro e le istituzioni locali.
  • Sviluppare e rafforzare le reti associative del Terzo settore attraverso le relazioni con altri enti territoriali, istituzionali e non, per sollecitare le comunità sulla necessità di adottare comportamenti responsabili per contribuire a minimizzare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici.

Aree prioritarie di intervento:

  • sviluppo della cultura del volontariato e della cittadinanza attiva, in particolare tra i giovani;
  • promozione di percorsi educativi e formativi sui mutamenti climatici, in particolare nelle scuole;
  • sensibilizzazione delle persone sulla necessità di adottare comportamenti responsabili per contribuire a minimizzare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici sulle comunità naturali e umane.

Il progetto si svolgerà sul territorio nazionale grazie all’ambio partenariato di Ong coinvolte.

In Sicilia a CATANIA – (Acireale, Nicolosi) e a PALERMO.

Risultati attesi:

  • 250 scuole secondarie di primo e secondo grado integrano i piani formativi con lo svolgimento di Unità di Apprendimento (UdA) sulle tematiche relative agli effetti dei cambiamenti climatici e alla loro incidenza sulle dinamiche socio-economiche globali, alle strategie di resilienza e di conversione ecologica, alla green economy; sperimentano laboratori creativi ed artistici e progetti di alternanza scuola lavoro;
  • Sono raccolti, condivisi e diffusi attraverso una mappatura e una pubblicazione, i dati relativi allo stato e alle buone pratiche sperimentate da ONG, enti locali, associazioni, istituzioni educative, istituti di promozione culturale, aziende e gruppi informali del territorio che hanno adottato stili di vita e modelli di produzione e consumo sostenibili;
  • È rafforzato il confronto e il dialogo per una strategia nazionale multistakeholder sull’adattamento ai cambiamenti climatici e sulle opportunità derivanti dalla conversione ecologica condivisa da cittadini, attori del Terzo Settore, associazioni ambientaliste, Enti locali, mondo della scuola, aziende ed istituzioni nazionali ed europee.

Destinatari degli interventi: Scuole secondarie di primo e secondo grado pubbliche e private (14 scuole in media a Regione), 500 Docenti di varie discipline scolastiche, 2 docenti per ciascuna scuola.