Nel villaggio di Nambehe, Msindo, nel sud della Tanzania (distretto di Namtumbo nella regione di Ruvuma), ha sede la cooperativa tutta al femminile Mkomanile Craft, nata dalla collaborazione pluriennale del COPE con la parrocchia locale di Msalaba mkuu  e le suore di St Joseph, a cui si sono aggiunte le partnership commerciali con il CRAS  e la Sicily House di Dar es Salaam.

Mkomanile Craft è un progetto di sartoria sostenuto da finanziatori privati volto a sviluppare e sostenere la micro imprenditoria femminile nel villaggio di Nambehe, regione di Ruvuma,  in modo da accrescerne l’indipendenza economica e sociale.

Il progetto, nato nel 2007 dopo un corso di cucito di durata triennale, si consolida a partire dal 2011 grazie ad alcune corsiste a cui è affidata la realizzazione di una serie di prodotti da vendere sul mercato italiano: l’esperimento funziona e in seguito il gruppo di artigiane si consolida con il nome di Mkomanile  (in onore dell’unica donna guerriera tanzaniana della rivoluzione del Maji Maji contro i tedeschi nel 1906). I prodotti realizzati combinano i tradizionali tessuti africani con materiali di riciclo (camere d’aria, sacchi di plastica per riso e mais, tappi di bibite e carta di giornale) utilizzando metodi di produzione eco-compatibili. In tal modo, si riesce a sopperire alla scarsità di materiali sartoriali e si abbattono i costi d’acquisto di produzione rispettando tradizioni e ambiente.

L’obiettivo generale è la crescita delle donne tanzaniane attraverso l’imprenditorialità impegnate nella produzione e commercializzazione di prodotti artigianali, utilizzando materiali tessili di provenienza locale e metodi tradizionali di tessitura e stampa. Tutto ciò serve a dare potere economico a tutte le donne di questo villaggio, e dei villaggi vicini,  attraverso il lavoro. Il programma mira inoltre  a fornire un’istruzione per un maggior numero di donne. Il programma si concentra sulla preparazione di un’istruzione diversa (consigli di vita per le donne al fine di aumentare la loro consapevolezza e fiducia, per renderle libere di allontanarsi dall’essere dipendenti dagli uomini, e scegliere i loro stili di vita, e per farle sapere che possono apportare cambiamenti e portare sviluppo nella società come hanno fatto gli uomini). Ngli ultimi anni ci si è concentrati sul raggiungimento di alcuni risultati tra i quali l’aumento del numero di collaborazioni, il miglioramento della visibilità della cooperativa a livello nazionale e internazionale, il miglioramento delle capacità imprenditoriali delle artigiane.Tra le attività realizzate e in corso di realizzazione abbiamo:

  •  Organizzazione di corsi di formazione per sarti su finiture tecniche e stampa e di corsi di maglieria al fine di migliorare i dettagli di alcuni articoli esistenti e creare nuovi articoli (divise ospedaliere, sciarpe, pullover per adulti)
  • Organizzazione di sessioni di educazione tra pari e coinvolgimento di nuove figure femminili al gruppo;
  • Aggiornamento dell’inventario, focus su nuovi articoli e creazione di un nuovo catalogo.
  • Partecipazione ad eventi pubblici;
  • Ricerca di nuovi canali di commercializzaizone dei prodotti (negozi, alberghi, scuole per la maglieria,ecc.)
  • Organizzare eventi di sensibilizzazione sulla violenza domestica e le questioni di genere in collaborazione con le istituzioni locali (es. AICIL e sportello di genere della Polizia) e seminari su salute materna, prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, malnutrizione e altro in collaborazione con Kituo cha afya di Nyololo.

I beneficiari diretti di questo progetto (coloro che sono coinvolti nelle attività) sono le 19 artigiane del Mkomanile Craft che stanno lavorando al progetto, e le loro famiglie.

LOGO - MkomanileIl motto delle donne di Mkomanile Craft è Maendeleo ni vita – Lo sviluppo è lotta!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.